Videointervista a Roberto

02 Marzo 2016

Videointervista a Roberto Torresani proprietario di casa Torresani – Pavillo (TN)

Guarda il video: STP per Roberto

Raccontaci un po’ del tuo intervento Roberto.

Ho costruito una casa nuova partendo da zero. I lavori di realizzazione sono iniziati il 6 di ottobre e si sono conclusi all’incirca a metà maggio. Logicamente come tutti i cantieri ci sono stati degli imprevisti e alcune cose non sono andate come dovevano andare, però STP ha trovato una soluzione ad hoc per ogni imprevisto.

Cosa ci dici dei tempi e dei costi?

A parte qualche variazione che è stata scelta da me, i tempi e i costi son o stati rispettati come da preventivo. Non c’è stata nessuna sorpresa e nessun inconveniente, quindi sono pienamente soddisfatto.

Come vivi nella tua nuova casa?

Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità abitativa. Già durante l’estate ne ho tratto beneficio: all’esterno la temperatura arrivava a 35 gradi e all’interno ne avevo costantemente 26 con un picco massimo di 28 gradi nelle giornate più calde. Adesso ormai siamo in inverno e la temperatura esterna è sotto lo zero, all’interno il riscaldamento è ancora spento e la mia casa ha una temperatura costante di 24-25 gradi. Questi dati sono impressionanti ma più di tutto è il comfort abitativo che si percepisce appena si entra in questa casa.

Perché hai deciso di costruire in legno e perché hai scelto STP?

Quando ho deciso di costruire casa il laterizio non mi attirava soprattutto per una questione di costi, con il sistema tradizionale si parte con un preventivo e spesso si va a finire da tutt’altra parte. Mentre con questo sistema costruttivo il prezzo è garantito ed è proprio per questo che ho scelto il legno. STP realizza costruzioni in legno con il sistema x-lam quindi per quel che mi riguardava questa era già una sicurezza. Il sistema x-lam rispetto a quello all’americana a telaio per me è una garanzia, ho scoperto la tecnologia x-lam addentrandomi nel mondo delle case in legno e me ne sono subito innamorato.

Prima ci hai parlato di variazioni, quali sono stati i cambiamenti?

In corso d’opera ho deciso di modificare l’accesso al piano superiore. Inizialmente era prevista una scala retrattile ma visto gli spazi ampi abbiamo deciso di fare una scala fissa sfruttando un po’ di metri quadri del piano terra. Ciò ha comportato delle modifiche ai cartongessi e il rimpicciolimento di una stanza ma niente di tutto ciò ha creato dei problemi e dei ritardi rispetto ai tempi preventivati.

Come è andata la fase di cantierizzazione del progetto?

Devo dire che da quando sono iniziati i lavori sono stato sempre seguito perfettamente e professionalmente. Quando chiamavo al telefono che fossero state le otto di mattina o le sette di sera mi hanno sempre risposto e risolto ogni mio dubbio. Mi hanno sempre aggiornato durante tutte le fasi di cantiere su tutto quello che andava e anche che non andava. Ho trovato uno staff sempre disponibile e pronto a trovare le soluzione adeguate ad ogni richiesta. Il cantiere è stato curato come se fosse casa loro e non casa mia, come se i committenti fossero proprio loro.

Cos’ha fatto STP?

A STP ho portato il progetto architettonico dell’edificio e il team di ingegneri lo ha rielaborato fino a trasformarlo in una casa in legno. Hanno fatto il progetto esecutivo variando leggermente l’idea iniziale per poterla adattare alla struttura in legno. STP ha trasformato il mio sogno in casa.

Grazie a Roberto che ci ha affidato la realizzazione del suo sogno

concept and design by Interline