Casa in legno: ora è possibile richiedere finanziamenti dedicati

20 Marzo 2018

Qual è la situazione dei finanziamenti per le case in legno in Italia?

Secondo i dati ufficiali di federlegnoArredo, nel 2015 circa il 7% delle case di nuova costruzione veniva realizzato in legno. Da lì in poi, il mercato è cresciuto costantemente, aumentando la quota del 10% annuale, fino a portare l’Italia al quarto posto in Europa per percentuale di case realizzate in legno.
Il numero di mutui e finanziamenti erogati per questo settore però, stenta ancora a decollare.
Sicuramente una delle cause è la fiducia che, complici alcuni pregiudizi di vecchia data, viene scarsamente riposta in questo sistema costruttivo. Ma contrariamente a quanto si crede, una casa in legno dura tanto quanto se non più di una tradizionale, con il vantaggio di avere materiali che non si rivelano inquinanti o dannosi per l’ambienti col passare degli anni.

Come richiedere un mutuo per una casa in legno?

Per richiedere un mutuo per la costruzione di una casa in legno è necessario rispettare i requisiti su struttura, che deve essere ancorata al terreno con fondamenta, classe energetica che deve essere pari o superiore a B, resistenza al fuoco che sia almeno di valore R30 e una durata stimata di almeno 50 anni. Requisiti che sono ormai facilmente rispettati dalla maggior parte delle imprese di case in legno.

Per quanto riguarda i finanziamenti, oggi le banche consentono una maggiore flessibilità rispetto al passato, coprendo fino al 70% del valore complessivo, spalmati su una durata fino a 25 anni, di fatto eguagliandoli ai mutui per casa tradizionale. La media dei finanziamenti si aggira attorno ai 180.000 euro, con una prevalenza di richieste nelle regioni del Nord, ed il Veneto a trainare il mercato degli immobili in legno con quasi il 25% del totale delle richieste.  Il Trentino Alto Adige, secondo FederlegnoArredo, si posiziona al quarto posto per numero di costruzioni presenti sul territorio.
Fondamentali per accedere alle agevolazioni fiscali sono le certificazioni energetiche, che spesso fungono da garanzia di qualità per la banca, e i protocolli di qualità. STP segue i principali protocolli di gestione e qualità di settore ed è partner fondatore di ARCA, l’ente provinciale Trentino dedicato alla realizzazione di case in legno, che ha recentemente stipulato un accordo con il gruppo ITAS per concedere assicurazioni agevolate sulle case in legno.
Il trend positivo porta la speranza che finalmente il legno cominci ad essere considerato non solo come un sistema di nicchia per poche persone in grado di sostenere autonomamente una grossa spesa, ma come il sistema di riferimento per tutti, in grado di garantire finalmente un edilizia sostenibile.

fonte: casafacile.it

concept and design by Interline