Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Quanto tempo ci vuole per costruire una casa in legno?

Tra i grandi vantaggi universalmente riconosciuti alle case in legno viene sempre indicata la velocità di costruzione. Ma se si pensa che basti trovare una ditta, scegliere una casa dal catalogo e aspettare pochi mesi, si può restare piuttosto delusi. Al contrario ci sono diverse variabili da considerare, e di conseguenza è fondamentale scegliere una ditta in grado di affiancarci per tutto il percorso di realizzazione.

Quanto tempo ci vuole quindi per una casa in legno?

E’ una domanda che presuppone una considerazione importante da parte del cliente: dal momento in cui scelgo l’impresa, poi tutto dipende da loro. Sbagliato!

Il processo edilizio si articola in tappe: quelle che dipendono dall’impresa sono Successive al rilascio del permesso a costruire, e prevedono un periodo di progettazione costruttiva a stretto contatto col progettista generale delle opere: in questa fase, più le idee sono chiare e stabili, più si procede velocemente.

Da dove si parte: progettazione architettonica

Il primo passo è la stesura del progetto, ed è il passaggio che comporta i tempi più incerti. Occorre infatti trovare un terreno idoneo ad essere edificato e trovare un progettista adatto al proprio progetto ma non solo: è necessario che abbia una buona conoscenza del territorio e delle norme locali, oltre ad essere in grado di sapersi muovere tra richieste di permessi e burocrazia.

A questo punto si possono consegnare in comune tutti gli elaborati per approvazione. Dopo circa un mese, a seconda dei tempi burocratici locali, il comune di pertinenza rilascerà la D.I.A. (Denuncia di Inizio Attività) o il Permesso di costruire.

Ed è qui che entra in gioco l’azienda costruttrice, che a partire da questo momento affiancherà il cliente fino alla consegna della struttura.

Fondazioni e Produzione

Il primo passo dopo aver ottenuto il permesso di costruire, corrisponde alla realizzazione di fondazioni, tracce e scavi. Generalmente, tra preparazione, scavi e posa passeranno all’incirca un paio di mesi per avere le fondamenta in cemento.

Segue la parte di produzione del materiale su misura per il cantiere. Generalmente questa fase si sovrappone alla realizzazione delle opere edili, infatti la struttura delle pareti arriva al cantiere già tagliata e pronta per il montaggio. Bastano pochi giorni per assemblare le pareti ed avere la struttura portante già in piedi.

Fondamentale è lo studio svolto dall’ufficio tecnico, che punta a garantire massima precisione e velocità in questa fase: un’ingegnerizzazione attenta e precisa previene ritardi ed imprevisti. STP conta su un ufficio tecnico interno di 7 ingegneri in grado di supportare le scelte architettoniche più audaci, lavorando a stretto contatto con il progettista e valutando insieme a lui ed al cliente ogni eventuale modifica strutturale ed integrazione.

Questa fase, dalla presa in carico del lavoro fino alla consegna dei pannelli, prevede un periodo di circa 30 giorni.

Cantiere

Il grande vantaggio delle case in legno è proprio qui. Il montaggio a secco delle strutture elimina completamente i tempi di asciugatura necessari nell’edilizia tradizionale, quindi appena viene terminata una lavorazione, è possibile fin da subito procedere a quella successiva. La parte di cantiere vero e proprio va dai circa 4 mesi, nel caso in cui l’impresa faccia il “chiavi in mano”, a salire man mano che si spacchettano le lavorazioni.

Una realizzazione “al grezzo” si ferma al montaggio delle pareti, dei solai e del tetto della struttura, che vengono completati in circa 15 giorni.

La formula “grezzo avanzato” prevede una completa impermeabilizzazione della struttura, viene applicato il cappotto esterno e vengono montati i serramenti. Si applicano le decorazioni esterne e vengono predisposti gli spazi per gli impianti. Ci vogliono circa altri 20 giorni per arrivare a questo step.

Le lavorazioni successive sono quelle che comportano la maggior incertezza di tempi in fase di cantiere, e dipendono dalla coordinazione delle aziende impiegate nella realizzazione di impianti e pacchetti, andando dai 4 mesi della formula chiavi in mano, fino a tempi più lunghi nel caso si decida di far passare del tempo da una lavorazione all’altra.

Per poter avere una tempistica precisa, quindi, è necessario considerare diverse variabili, e concordare tempi e organizzazione con l’impresa costruttrice.

Se disponi di un progetto, o se vuoi scoprire da vicino un cantiere di casa in legno, contattaci per organizzare una visita guidata in cantiere con un tecnico STP.

concept and design by Interline